Notizie da Candiolo

25.11.2014

All’Istituto una nuova modernissima Risonanza Magnetica

Una nuova modernissima Risonanza Magnetica arricchisce la dotazione tecnologica dell’Istituto per la Ricerca e la Cura del Cancro di Candiolo. E’ stata donata dalla Fondazione Specchio dei Tempi, che ha raccolto a questo scopo 1,2 milioni di euro.

L’apparecchiatura è stata installata nel Reparto di Diagnostica e Radiologia, diretto dal Professor Daniele Regge. Molti i vantaggi per i pazienti: “La qualità delle immagini è nettamente migliore – spiega Regge – grazie, in particolare, alla aumentata omogeneità dei campi magnetici, alla digitalizzazione del segnale, ai nuovi gradienti e alle sequenze ottimizzate per la diagnosi dei tumori”.

“Inoltre – prosegue Regge – il paziente ha un maggiore comfort: il tunnel dal diametro più ampio e una rivoluzionaria tecnica d’esame, che consente di rendere la scansione silenziosa come un sussurro, riducono l’ansia e lo stress”.

La nuova Risonanza giunta direttamente dagli Stati Uniti – viene prodotta dalla General Electric – è stata installata in una nuova gabbia di Faraday, più potente della precedente. Sempre grazie alla generosità dei piemontesi, l’innovativa apparecchiatura è stata dotata di un avanzato monitor di controllo.

La Radiodiagnostica dell’Istituto di Candiolo è un reparto all’avanguardia: negli ultimi due anni, grazie al sostegno della nostra Fondazione, è stata completamente aggiornata in tutte le apparecchiature più importanti. Ogni anno vengono infatti effettuati circa 4.500 esami. Eccelle soprattutto per le risonanze magnetiche alla prostata e alla mammella. In particolare, per quest’ultimo esame è un Centro di riferimento regionale

ARCHIVIO NOTIZIE DA CANDIOLO