Notizie da Candiolo

12.10.2012

L’Istituto di Candiolo ospita il Premio Nobel Watson, scopritore della struttura del DNA

ncontro con uno dei più grandi scienziati del mondo, direttore del laboratorio statunitense di Cold Spring Harbor

Il biologo statunitense James Dewey Watson, uno dei più grandi scienziati viventi, Premio Nobel per la medicina per avere scoperto la struttura della molecola del Dna, insieme a Francis Crick e Maurice Wilkins, è stato ospite l’ 11 ottobre scorso dell’Istituto per la Ricerca e la Cura del Cancro di Candiolo ed ha tenuto una lezione magistrale dal titolo deliberatamente provocatorio: “ Must most metastasic cancer remain “incurable”? (“deve la maggior parte delle metastasi restare incurabile?”)

La scoperta della struttura del Dna è stata fondamentale per la comprensione delle basi genetiche della vita con conseguenze in campi diversissimi, dai laboratori dove si fa ricerca pura, ai laboratori d’analisi degli ospedali, fino alle aule dei tribunali. Le ricadute di tale scoperta hanno avuto un grandissimo impatto anche nell’ambito della ricerca oncologica.

Oggi il dottor Watson, che è “direttore emerito” del laboratorio di Cold Spring Harbor (un tempio riconosciuto della scienza, situato nei pressi New York), è impegnato negli studi sulla crescita invasiva dei tumori e sulle metastasi, che rappresentano il più temibile sviluppo del cancro.

Con il laboratorio statunitense l’Istituto di Candiolo ha in atto un rapporto di collaborazione e la conferenza di Watson assume perciò un particolare significato: “Condividiamo – afferma il Direttore Scientifico dell’Istituto di Candiolo, prof. Paolo Comoglio – gli indirizzi di ricerca verso una nuova diagnostica molecolare e verso terapie mirate per la cura delle metastasi. Siamo onorati che i nostri studi siano considerati d’avanguardia e siano apprezzati da un laboratorio prestigioso come il Cold Spring Harbor, e in particolare dal dottor Watson, una figura chiave della Scienza del nostro tempo”.

ARCHIVIO NOTIZIE DA CANDIOLO